Livella laser: ideale per un lavoro da veri professionisti

livella laserDevi livellare il pavimento del bagno per mettere le piastrelle?
Devi appendere un quadro o fissare al soffitto un lampadario?
Per questi e tanti altri utilizzi è necessaria la livella laser. Questo comodo strumento di misura emana dei raggi luminosi evidenziando tutti i punti che si trovano sullo stesso piano. Permette quindi, di livellare superfici molto grandi e di difficile misurazione riducendo al minimo la possibilità di errore.
In passato veniva utilizzato il piombino per verificare la pendenza verticale di un determinato oggetto, grazie al livello laser non c’è più bisogno di alcun piombino o filo a piombo. Il cosiddetto filo è stato sostituito dal puntamento laser a piombo. Questo è già uno dei primi vantaggi in termini di rapidità.
In seguito, andremo a vedere le diverse tipologie di livelle laser che si possono distinguere in palmari o d’appoggio. E in base all’indicatore di livello, abbiamo sia livelle laser rotanti che fisse. Più avanti scopriremo tutto questo e non solo.

Livella laser: come funziona?

Adesso, dopo aver semplicemente descritto la livella laser, vediamo il suo funzionamento. E per poterlo spiegare nel migliore dei modi, descriveremo un tipico uso per cui si potrebbe utilizzare la livella laser, ad esempio montare una mensola nella camera di tuo figlio.
Per prima cosa devi puntare il laser sulla parete dove hai intenzione di installare la mensola. Per far questo, dovrai posizionare il tuo strumento su una base (come vedremo in seguito esistono anche le livelle laser munite di treppiedi). Verrà emanato un fascio di luce sulla parete così potrai segnare il punto esatto dove posizionare la tua mensola.
I raggi proiettati sulla parete potranno essere dei puntini o delle linee.

Livella laser con treppiede o palmare?

Cosa cambia tra una livella laser palmare e una livella laser con treppiede?
Nel primo caso parliamo di un modello più piccolo e manuale. Sono principalmente adatte per piccoli interventi. Invece, le livelle laser d’appoggio sono dotate di un comodo treppiedi che permette di eseguire qualsiasi tipo di livellamento. Infatti, essendo dotate di treppiedi, non dovrai poggiarle su nessuna tavola e, in più, si può regolare anche l’altezza.
Quindi, possiamo definire il livello d’appoggio con treppiedi [scopri i modelli disponibili] un prodotto più avanzato che farà felici molti professionisti e non solo.

Livella laser a punti o a linee?

Prima lo avevamo un po’ anticipato. Quando abbiamo parlato del funzionamento, abbiamo detto che i raggi potevano essere emanati con punti e linee. Adesso, scopriremo le differenti caratteristiche tra le livelle laser a punti e le livelle laser a linee.

  • Livella laser a punti: permette di proiettare sulla superficie dei punti e questo risulta importante se, ad esempio, proprio in quella zona segnalata dal tuo livellatore tu vuoi mettere un quadro. Sarai anche in grado di trasferire il punto dal pavimento al soffitto, così potrai posizionare un oggetto in maniera molto più precisa. Le livelle laser a punti [scopri i prodotti ancora disponibili] sono ideali, dunque, per mettere un lampadario sul soffitto in posizione centrale. .
  • Livella laser a linee: verranno proiettate sulla parete delle vere e proprie linee orizzontali e verticali (e in alcuni modelli anche perpendicolari) che sono ideali, ad esempio, per le pareti di cartongesso. Quindi, avrai modo di avere delle linee guida che ti aiuteranno nel tuo lavoro. Se se interessato al prodotto, scopri qui prezzi e disponibilità.
  • Livella laser a croce: parliamo ancora di linee, però i raggi verranno visualizzati sulla parete a forma di croce. Ideali per montare le piastrelle in ogni luogo della tua casa.

Livella laser rotativa o fissa?

Prima abbiamo accennato dell’esistenza di livelle laser con indicatore fisso e con indicatore rotativo.
Qual’è la differenza tra questi due modelli?
Vediamone le caratteristiche.

  • Livella laser a linee fissa: come suggerito dallo stesso nome, questi strumenti emanano dei punti laser fissi. Quindi, se magari devi appendere un quadro, potresti sapere dove appenderlo, senza bisogno di dover fare alcun segno sul muro. In base al modello scelto, potrebbe emanare una luce fissa orizzontale e una o più luci fisse verticali. Uno strumento del genere risulta ideale per le pareti in cartongesso, ad esempio, o se devi montare degli armadi o degli scaffali. Ti permetterebbe di risparmiare davvero tanto tempo.
  • Livella laser rotativa:  lo strumento più performante, visto che riesce ad indicare il livello di tutte le pareti di una camera.  Inoltre, si possono stabilire sia lunghezze che altezze fino ad un massimo di 100 metri. Le livelle laser rotative [scopri qui i modelli disponibili] sono tutte dotate di treppiedi d’appoggio.

Livella autolivellante

La novità più apprezzata per quanto riguarda queste tipologie di attrezzi, è la possibilità di autolivellamento. I modelli non autolivellanti devono essere regolati manualmente, quindi bisognerà agire sulle apposite rotelline di livellamento (asse x e y), ma ciò potrebbe portare anche a degli errori. Invece, se non vuoi fare errori, se vuoi che la livella laser sbrighi il “lavoro sporco” al posto tuo, allora è il caso di pensare all’acquisto del livello autolivellante.
La livella laser autolivellante [scopri adesso se ci sono ancora prodotti disponibili] è l’unica veramente in grado di far risparmiare tempo e di non far commettere nessun errore.

Livella laser verde o rosso?

Si può anche scegliere il colore del laser. Ovviamente, non devi pensare a questa scelta come uno sfizio estetico. Il laser vedere rispetto al laser rosso è più luminoso.  Con questo, non vogliamo dire che i livellatori a raggi laser rossi non siano buoni. Tutt’altro, rimangono degli ottimi strumenti. Infatti, sono i più diffusi e usati. Il verde ha il vantaggio di essere più visibile sopratutto in zone dove c’è già una buona illuminazione.

Livella laser: prezzi

Passiamo adesso all’ultimo fondamentale punto, il prezzo.
Quanto può costare una livella laser?
Allora, diciamo subito che le livellatrici più economiche sono quelle non autolivellanti. Per un uso professionale il massimo del comfort sarebbe quello di puntare sulle livelle autolivellanti, ma come detto queste hanno un costo superiore.

Adesso che siamo alla fine del nostro articolo, ti mostreremo le 3 migliori livelle laser in grado di offrire il miglior rapporto qualità prezzo.

Ultimo aggiornamento: 18 Settembre 2021 13:53