Livella: recensioni, prezzi e migliori prodotti

livellaDevi eseguire in casa dei lavoretti di precisione, dove è essenziale misurare la giusta pendenza?
Devi montare il nuovo scaffale in salotto, ma vuoi evitare un montaggio “storto”?
Devi mettere le piastrelle in bagno?
Per tutti questi lavori e tanti altri, è importante utilizzare la livella. Uno strumento che permette di misurare la giusta pendenza di una superficie rispetto ad un piano che può essere sia orizzontale che verticale. In passato, esisteva solo un tipo di livella, quella torica, adesso ce ne sono di diverse  e ognuna permette di misurare in modo preciso ed efficace. Ovviamente, i modelli più moderni permettono delle misurazioni senza il minimo errore perché sono pure autolivellanti (in seguito ne parleremo meglio).
La livella è la migliore amica dei muratori, degli stuccatori e di tutti quei lavoratori a cui serve precisione. Ma a volte, è necessario essere precisi pure quando si fanno dei lavoretti a casa. Magari, vorresti costruire un muretto in giardino e allora ti servirebbe la livella. Magari vorresti solo appendere un quadro che possa essere perfettamente dritto e anche in questo caso ti serve la livella.
In questa pagina tratteremo le diverse tipologie, ma prima di arrivare a questo scopriremo i migliori livellatori, i parametri da prendere in considerazione prima di procedere all’acquisto e le migliori marche. Quindi, se non vuoi perderti tutto questo, resta con noi e continua pure a leggere.

Migliori livelle

Vuoi scoprire quali sono le migliori livelle?
Le definiamo “migliori livelle” perché offrono un ottimo rapporto qualità prezzo. Così, non solo riuscirai a portare a casa un livellatore di tutto rispetto, ma riuscirai pure a pagarlo ad un prezzo davvero conveniente.
Se non sei molto ferrato sull’argomento, il nostro consiglio è quello di leggere quali sono i parametri da prendere in considerazione prima di acquistare il tuo livellatore, in modo da poter essere sicuro di fare la scelta giusta.

Ecco a te la lista delle 3 migliori livelle in grado di offrire il miglior rapporto qualità prezzo. Scopri se le offerte sono ancora attive.

Ultimo aggiornamento: 18 Settembre 2021 20:03

Quali sono i parametri da prendere in considerazione?

In questo paragrafo vedremo quali sono i parametri da prendere in considerazione prima di acquistare la tua livella personale. Importante dare una risposta a questa domanda, in modo da spendere bene il proprio budget a disposizione.
Quindi, diremmo che è proprio ora di vedere come scegliere una livella.

Livella professionale o per uso hobbistico?

Partiamo innanzitutto da te: sei un professionista oppure sei un amante del fai da te?
Nel primo caso, potresti optare per delle livelle più professionali che riuscirebbero a rendere il tuo lavoro molto più veloce e comodo. Nel secondo caso, potresti optare per i modelli più economici ma che permettono ugualmente di avere una giusta precisione nelle misurazioni. In entrambi i casi si può scegliere tra la tipologia più classica (a bolla) e quella più evoluta (laser).

Livella piccola: le dimensioni contano

A seconda della tipologia e del modello scelto potresti avere a che fare o con una livella di modeste dimensioni o con una livella di grandi dimensioni. Più una livella è piccola, più è facilmente maneggiabile. Naturalmente, scegliendo un prodotto tascabile si avrà la possibilità di poterlo portare sempre con sé nei vari “spostamenti lavorativi”.

Livella di precisione: manuale o automatica?

La livella, come abbiamo detto già in precedenza, è uno strumento di misura molto preciso, ideale per calcolare la giusta pendenza di una superficie. Al di là delle diverse tipologie, possiamo già iniziare a fare una piccola differenziazione tra le livelle manuali e le livelle automatiche.
Qual è la differenza tra le livelle manuali e le livelle automatiche?
La differenza sta nella precisione. Durante le misurazioni, manualmente si può anche fare qualche piccolo errore (d’altronde, non siamo mica macchine). Se vuoi evitare anche il più piccolo degli errori, allora, dovresti optare per le livelle automatiche (laser autolivellanti).

Livellatori: le migliori marche

Abbiamo visto alcuni dei parametri che bisogna prendere in considerazione prima di spendere i propri soldi nell’acquisto di una livella. Adesso, valutiamo l’ultimo importante parametro, il marchio. Più il marchio è conosciuto e affidabile, meglio è.
Un marchio come Bosch, ad esempio, è di certo un brand che ha riscosso molto successo e che gode di grande fiducia. Ma non parliamo solo dal punto di vista del prodotto, perché risultano molto importanti anche i centri assistenza.
Avere un centro assistenza a cui potersi rivolgere è un grandissimo vantaggio che non va di certo sottovalutato. In caso di problemi o dubbi, sapresti a chi rivolgerti. Se invece pensi di acquistare le più moderne livelle di un marchio sconosciuto (le classiche “cinesate) allora potresti cominciare pure a preoccuparti. In caso di problemi non avresti di certo nessuno a cui poterti rivolgere.
Quali sono le migliori marche?
Le migliori marche da noi selezionate sono:

Livella a bolla

Iniziamo adesso a parlare delle prime categorie. Iniziamo dalla più conosciuta, ovvero, la livella a bolla, anche detta livella torica. Prendendo spunto anche dal suo secondo nome, potremmo dire che è la livella “storica” perché è il classico livellatore utilizzato per le opere murarie. Per misurare la pendenza sia orizzontalmente che verticalmente.
La livellatrice torica [scopri qui i modelli disponibili] è composta da una base piana, al cui interno è presente una fiala con una bolla d’aria. Quando procedi alla misurazione, ti basterà vedere se questa bolla è posizionata al centro. Se sarà in posizione centrale, allora vuol dire che la superficie su cui stiamo agendo è perfettamente piana.

Livella sferica

Anche in questo caso parliamo di una livella a bolla, ma con una differente struttura.
La livella sferica contiene il liquido in un cilindro. Questo recipiente è chiuso da una calotta sferica, su cui sono disegnati dei cerchi concentrici. La bolla in questo caso deve essere centrale a dispetto di questi cerchi concentrici. Solo se sarà centrale, si può essere sicuri di star lavorando su una superficie piana.
Il vantaggio principale della livellatrice sferica [scopri i prezzi e i prodotti disponibili] sta nella possibilità di poter misurare la pendenza in ogni direzione.

Livella laser

La livella laser è di certo lo strumento più innovativo tra tutti. Ovviamente, svolge lo stesso identico lavoro del livello a bolla ma lo fa con molta più precisione. In questo caso, lo strumento emana dei raggi laser (sia linee che punti) e ha il compito di evidenziare tutti i punti che si trovano sul medesimo piano.
Ci sono sia livelle laser manuali che livelle laser autolivellanti. Ovviamente, le seconde permettono una maggiore comodità e soprattutto non potrai mai sbagliare perché l’attrezzo sarà in grado di allineare perfettamente i raggi, senza bisogno che tu debba intervenire manualmente. Una delle ragioni per cui i modelli manuali trovano meno riscontro e stanno ormai “scomparendo” dal mercato.
Le livelle laser autolivellanti [scopri qui i modelli ancora disponibili] possono proiettare sul muro linee verticali, orizzontali e a croce.

Livella digitale

La livella digitale è uno strumento elettronico, questo permette di leggere su un piccolo display, la misura esatta. Parliamo di modelli a batteria davvero precisi, i cui dati possono essere scaricati pure sul pc. I dati sulle livelle digitali [scopri qui i prodotti disponibili] possono essere visualizzati sia a numero che tramite un grafico. Quest’ultimo potrà essere visualizzato ed elaborato anche sul proprio computer.

Livella ad acqua

Qui, facciamo riferimento al modello davvero più antico. Infatti, i muratori in passato usavano le livelle ad acqua che, spesso e volentieri, costruivano da soli.
Su cosa si basa il funzionamento della livella ad acqua?
Sul principio dei vasi comunicanti. Avremo a disposizione un tubo, alle estremità due cilindri. Mettendo l’acqua in entrambi i cilindri sarà possibile valutare il piano orizzontale. Ideale anche per le lunghe distanze.
Ad oggi, la livella ad acqua [scopri prezzi e prodotti disponibili] trova meno “pubblico”, anche se risulta essere ancora un prodotto commercializzato. Soprattutto in ambito hobbistico, più che professionale.

Livella: prezzi

Abbiamo visto tutto quello che c’era da sapere sulla livella. Per scoprirne di più sulle singole tipologie, ti basta cliccare su uno dei link appositi. Adesso non ci resta che occuparci del prezzo.
La livella è anche un prodotto economico. Infatti, se parliamo delle livelle a bolla, trattiamo di prodotti davvero economici e ampiamente alla portata sia di professionisti che di hobbisti. Se invece, parliamo di livelle laser, allora la situazione può cambiare. Le livelle laser hanno un costo superiore rispetto alle classiche livelle a bolla, ma ovviamente permettono un lavoro molto più comodo e veloce.
Non disperare però, perché ci sono sia livellatrici laser economiche che livellatrici laser meno economiche, quindi, in base al tuo uso, potresti decidere se optare per un modello oppure per un altro.
Il nostro consiglio, prima di procedere all’acquisto, è quello di valutare attentamente se hai bisogno di una livellatrice davvero performante e precisa (in una sola parola professionale) o se puoi anche accontentarti di una livellatrice meno performante, ma idonea per ciò che dovrai fare (uso hobbistico).
Se vuoi risparmiare sul prezzo d’acquisto, potresti dare un’occhiata ai migliori modelli da noi selezionati e visibili in basso. Offrono un ottimo rapporto qualità prezzo. Inoltre, l’acquisto avverrebbe  online, quindi potresti evitare qualsiasi fila alla cassa. Non dovrai essere tu a recarti dal prodotto, ma sarò “lui” a recarsi da te. Quindi avrai la comodità di non dover nemmeno uscire di casa.